Associazione Interculturale Donne Assieme

Il gioco del bwuling

Lascia un commento

Gioco del bowling

È stata proprio una bella e allegra serata giovedì 23 maggio per le 12 socie aidine che hanno voluto riprovare il divertente gioco del bowling. Infatti, l’uscita ricreativa è un appuntamento annuale, visti i molteplici impegni che assorbe l’associazione durante il periodo di attività. L’impeccabile organizzazione di Ornella C. ha portato le partecipanti nella vicina località slovena di Ankarano per passare un paio d’ore serene e spensierate.

Il gioco del bowling ha una storia molto antica, risale addirittura all’antico Egitto; una ricerca archeologica ha infatti trovato reperti di una palla risalente agli anni 3200 a. C. composta da cereali, ricoperta di pelle e legata da corde. Poi, nel corso dei secoli, il gioco è passato tra le popolazioni romane, inglesi e religiose, si giocava anche nelle chiese dai lunghi e lucidi pavimenti. Una curiosità: nel 1520 Martin Lutero, artefice della riforma protestante, fu uno dei più grandi amatori di questo gioco e portò delle modifiche importanti nelle regole e nelle forme del piacevole  passatempo.

Oggi il gioco è molto diffuso in tutto il mondo, soprattutto in forma amatoriale con delle metodologie molto semplici: c’è una pista da gioco, una palla detta boccia con un peso da 3 a 6 Kg minimo e 10 birilli da abbattere. Il giocatore si posiziona al margine della pista e facendo scivolare la boccia sul pavimento oliato deve centrare tutti i birilli all’estremità opposta cercando di fare strike, cioè buttarli giù tutti.

Il gruppo di amiche/socie si è trovato alle 18 nella grande sala giochi e tutte, dopo aver calzato le caratteristiche scarpe obbligatorie per giocare, si sono disposte su tre piste ed hanno iniziato la partita dalla durata di un’ora. I cartelloni luminosi posti sopra le piste segnavano il punteggio dato dal numero di birilli centrati. La palla dispettosa non sempre centrava il bersaglio, ma spesso deviava il suo percorso andando a finire ai lati, non facendo risultare così nessun punto a favore del giocatore. Ovviamente qualcuna molto brava ha fatto alcuni tiri da strike e in quel caso  vi sono state molte ovazioni con battimani. Alla fine del gioco si è svolto il confronto fra i tre gruppi per il miglior punteggio, ma non è stato quello il principio fondamentale del gioco, essenziali sono stati invece  l’allegria, il divertimento, il piacere di stare insieme e  di condividere allegre  esperienze che servono a legare grandi amicizie.

Appagate dal divertente gioco per finire al meglio la serata, ci siamo ritrovate nel vicino ristorante per una mega pizza molto sostanziosa.

Nelda

Autore: AIDA

Associazione Interculturale Donne Assieme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...